Vai al contenuto
Annunci

Stilisti emergenti e MFW: il mio punto di vista.

Che in Italia gli stilisti emergenti siano giudicati
talenti di serie b non è una novità.
Come d’abitudine,
“New Upcoming Designers” hanno mostrato al pubblico
le loro collezioni durante l’ultimo giorno della Milano Fashion Week.
-E cosa c’è di strano?- penserete.
C’è di strano, e soprattutto di sbagliato,
che come ogni anno,
la fashion week si chiude con gli stilisti emergenti,
mentre la stampa (soprattutto quella straniera), i buyers, e i personaggi di rilievo del fashion system
si trovano già alle sfilate di Parigi. 
Non è la prima volta che tratto l’argomento,
e sinceramente, 
mi augurerei di non doverne scrivere nuovamente,
dunque ripropongo: 
perché non integrare le sfilate dei nuovi talenti
a quelle dei designer più famosi,
in modo da dare pari visibilità a tutti e non permettere così
che, come ogni anno, l’ultimo giorno di fashion week
sia quello con meno affluenza?
Non credo sia questo il modo di supportare i 
giovani fashion designer che, oltre a doversi
confrontare con le numerose difficoltà (economiche e non solo) che incontra
chi vuole proporre le proprie collezioni al pubblico,
devono anche preoccuparsi 
della mancanza di visibilità dovuta all’assenza degli addetti al settore!

Giorgio Schimmenti
Annunci

20 pensieri riguardo “Stilisti emergenti e MFW: il mio punto di vista. Lascia un commento

  1. A molti stilisti basterebbe mettersi fuori calendario e sfilare durante i primi 4 giorni,( magari nelle ore in cui ci sono stilisti famosi che non rispecchiano il loro tipo di clientela), come è successo per molti di quelli che ho visto, e ti assicuro che i buyer c'erano. Anzi Chicca Lualdi ha dovuto fare due sfilate, una per la stampa e una per i buyer!!!
    Alessandro – http://www.thefashioncommentator.blogspot.it

    Mi piace

  2. Eh… quanta verità!
    Concordo in pieno!
    Si dice sempre che bisogna cominciare dai giovani e poi nulla si fa…
    Se tra la sfilata di Gucci e della Ferretti del primo giorno mi ci metti un upcoming designer magari Anna, Franca e la compagnia di Vogue possono dare visibilità a nuovi talenti…
    Diciamo che sono molto critico sul fatto di relegare all'ultimo giorno i nuovi stilisti… 🙂

    WhiteCloset Fashion Blog

    Mi piace

  3. La vedo molto difficile, qui in Italia non viene dato spazio al cambiamento ed alla novità, si tende a mantenere, a conservare chi la sua notorietà l'ha già acquisita. E questo, lo sai, succede in qualsiasi ambito. Sarò un po' pessimista, ma credo che tratteremo ancora tanto questo argomento, per modificare le cose sarebbe necessario un cambio di mentalità che richiederebbe diverso tempo!!
    Complimenti per la raffinatezza con cui tratti gli argomenti, come sempre.
    La tua ex-collega StopModel ;D

    http://moongreyhound.blogspot.it/

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...