Skip to content
Annunci

Duemilaquattordici fatti di moda in poche righe.

Trentuno Dicembre, tempo di tirare le somme.
Il 2014 è stato sicuramente un anno 
molto movimentato per il settore moda,
tra cambi di poltrona ed eventi
che hanno cambiato il modo di vedere di molta gente, 
in poche righe, i maggiori avvenimenti dell’anno quasi trascorso:

– Primo tra tutti, il licenziamento di Frida Giannini,
direttore creativo di Gucci e di Patrizio Di Marco
CEO del brand fiorentino.
Marco Zanini assume la direzione creativa di Maison Schiaparelli
– Lo “scandalo” Moncler,
incriminato in diretta tv durante una trasmissione televisisa
di maltrattamenti sulle oche
(avanguardia pura, visto che è cosa nota da anni e anni!).
Altaroma e i problemi organizzativi causati dalla mancanza 
di finanziamenti che hanno rischiato di far saltare l’edizione
prevista per il prossimo gennaio.
Immediato l’intervento sui social da parte 
degli addetti del settore, con tanto di hashtag a tema.
– La moda dice addio ad un grande designer,
Oscar de la Renta.
– Maison Martin Margiela fa parlare di se per 
l’assunzione del nuovo direttore creativo:
il geniale John Galliano.
Rodolfo Paglialunga, ex creative director,
passa alla direzione dell’ufficio stile di Jil Sander.
-Ultima, ma non per importanza, 
la consueta capsule di H&M, che quest’anno con Alexander Wang 
ha proposto una collezione d’ispirazione sporty
molto apprezzata dai cultori del brand.

Giorgio Schimmenti

Annunci

4 thoughts on “Duemilaquattordici fatti di moda in poche righe. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...